Durante il mio secondo anno di college, ho iniziato a stare male e mia madre aveva paura che fosse un cancro.

Sono andato da molti medici, ma nessuno sapeva dirmi cosa c'era che non andava. Dopo migliaia di dollari in test diagnostici, mi hanno diagnosticato la sindrome dell'intestino irritabile e mi hanno detto di andare a casa, bere più acqua e mangiare più fibre.

Così sono andato a casa, ho comprato un grosso sacchetto di prugne e ho iniziato a mangiare...

Non ha aiutato.

Un giorno stavo così male che il dolore era atroce. Ero sdraiata nel mio letto e riuscivo a malapena a muovermi - il solo muoversi mi stringeva lo stomaco così tanto che vomitavo e poi (solo per darvi un'idea di come fosse), vomitavo e vomitavo a secco per ore finché ero così disidratata che ero esausta e questo mi metteva fuori gioco per 2-3 giorni.

Ti sei mai sentito come se stessi per morire? Ero così sconvolta, mi sentivo come se stessi per morire e questi episodi accadevano così frequentemente e così spesso che ero disperata.

Nella mia infanzia, avevo sentito la storia di un santo che aveva pregato Dio sul letto di morte e aveva promesso che avrebbe dedicato la sua vita a Dio se Dio lo avesse guarito. E ho pensato che forse poteva funzionare per me.

Ho pregato Dio con tutta la mia intenzione, con ogni oncia del mio essere, non ho trattenuto nulla. Ho detto: "Se mi mostri la strada, farò tutto quello che serve. Farò qualsiasi cosa tu voglia che io faccia. Se mi guarisci, ti dedicherò la mia vita".

Dio ha risposto alla mia preghiera. Ma non era quello che mi aspettavo o come pensavo che avrebbe fatto...

Il prossimo: Dio risponde alla mia preghiera